CAI Vicenza

Home Commissioni Sentieri Ordinanze di chiusura

Dismissione Via ferrata del Vajo dei Colori (E158)

Chiusura con ordinanza sindacale Comune di Vallarsa (n. 39/2013, dd. 05/08/13, prot. n. 3919) e Comune di Ala (n. 2/13 dd. 09/08/13, prot. 13037.

Fine 2014: decisi chiusura, smantellamento e cancellazione dal Catasto sentieri SAT ed elenco LP 8/93

Chiusura Via ferrata della Val Scura (E233)

Chiusura per manutenzione straordinaria di tutte le attrezzature a partire dal 19/10/2015 e fino alla fine lavori 

chiusura temporanea sentiero Cai 783 (Col Carpenedi)

Abbiamo di recente ispezionato la parte alta del sentiero CAI 783 che da Sasso Stefani sale al Sasso Rosso per Col Carpenedi.

Abbiamo rilevato che, a causa di dilavamento, alcuni passaggi sono diventati molto pericolosi, soprattutto in questo periodo in cui l'umidità rende il fondo, coperto di foglie, particolarmente scivoloso.

Stiamo studiando le soluzioni per consentire di procedere nel tratto interessato (ipotesi: installazione di corda o catena fissa); nel frattempo, suggeriamo la chiusura temporanea del percorso, dall'incrocio con l'Alta Via del Tabacco fino a Col Carpenedi.

Restiamo a disposizione per qualsiasi informazione dovesse necessitarvi.

Luca Menegotto
CAI - Sezione di Marostica.

Chiusura Via ferrata dei Colodri

Con ordinanza del Sindaco del Comune di Arco n. 8 dd. 26/10/2015, viene disposta la chiusura totale del percorso a causa del cedimento di alcuni massi dalla parete rocciosa del Colodri.

Chiusura fino a revoca

Chiusura via normale e sentieri Antelao

La via normale all’Antelao e’ estremamente pericolosa

La 2a Delegazione “Bellunese” del Corpo Nazione del Soccorso Alpino e Speleologico segnala l’estrema pericolosità della via normale al Monte Antelao nelle Dolomiti.
A seguito dell’imponente frana del 12 novembre 2014 che, fra l’altro, ha distrutto il Bivacco Cosi, continuano a verificarsi continui crolli lungo la linea di salita e nelle zone contermini.
Infatti, il materiale, anche di grosse dimensioni, assolutamente instabile presente sulle “laste” continua a generare autonomi cedimenti che sono più accentuati al passaggio di persone o in presenza di forti precipitazioni atmosferiche.
Per tali motivi è vivamente sconsigliato percorrere la via normale all’Antelao e le vie alpinistiche adiacenti.

pdf-48x48

Chiuso il sentiero n. 250 dell’Antelao
I continui movimenti franosi che avvengono lungo la via normale all’Antelao interessano anche il sentiero alpino n. 250 che fa parte delle Alte Vie n. 4 e n. 5 e che consente l’accesso alla via...

Leggi tutto...